Zone umide in festa

lipu-oasiIl 2 febbraio è la Giornata mondiale delle zone umide. Un appuntamento che ricorda il ruolo fondamentale di questi ambienti troppo spesso considerati marginali nelle strategie di conservazione della natura e proprio per questo non adeguatamente tutelati dalle politiche nazionali. In realtà si tratta di ecosistemi fondamentali per la vita, una preziosa risorsa di acqua, di cibo e di stoccaggio del carbonio.

Proprio in questi giorni una buona notizia arriva da Legambiente Ragusa: è stata avvistata una coppia di “Moretta tabaccata” con i loro undici anatroccoli. Ad avvistare gli esemplari di quest’anatra tuffatrice è stato il circolo “Il carrubo” di Legambiente Ragusa nell’ambito del progetto Un mare d’ambiente supportato dal ministero della Gioventù e del Servizio civile nazionale, in partenariato con il Comune di Pozzallo: «È come se durante il restauro di una chiesa si trovasse un affresco finora sconosciuto – racconta Antonino Duchi, biologo e presidente del circolo, che ha riscontrato la riproduzione della specie – Abbiamo provato una forte emozione osservando più volte i genitori con i loro 11 anatroccoli».

In Italia si stima la presenza di solo 60-100 coppie, di cui circa la metà in Sicilia. La specie è minacciata da svariati fattori: alterazione e distruzione dell’habitat, introduzione di specie alloctone, disturbo, caccia, cambiamento climatico, avvelenamento da piombo e cattura accidentale da parte di reti da pesca. E l’avvistamento, di recente pubblicato sulla rivista scientifica Naturalista siciliano, conferma l’importanza del Pantano di Maganuco, piccola ma importante area umida fra Modica e Pozzallo, dove la famigliola si è stabilita. «È un’area con notevoli valenze ecologiche all’interno di una fascia costiera fortemente impattata dalle attività umane – spiega ancora Antonino – Potrà riservare ancora piacevoli sorprese naturalistiche nonostante lo spianamento delle dune e la presenza di strutture industriali, di una strada che la taglia in due, di discariche abusive». Per questo sull’habitat vigilano e s’impegnano i tre circoli della provincia (Ragusa, Modica ed Ispica) con attività di volontariato e di divulgazione dei pregi ambientali del territorio. Una coppia di “Moretta tabaccata” in più che nidifica nel nostro paese rappresenta perciò un importante segnale a tutela della biodiversità.

Legambiente celebra la Giornata mondiale delle zone umide con tanti appuntamenti lungo la Penisola, per valorizzare il contributo che offrono alla conservazione della biodiversità e alla diffusione del turismo naturalistico come grande occasione di sviluppo sano e sostenibile per i territori.

Tutti gli appuntamenti qui

La testata è nata nel 1978 con il nome di Ecologia (diventerà La Nuova Ecologia l'anno successivo) insieme ai primi gruppi ambientalisti... Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia
Ultimi articoli di

Parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *