Usa e Cina ratificano l’accordo di Parigi sul clima

Obama e Xi

Alla vigilia del G20 di Hangzhou, Usa e Cina hanno aderito formalmente all’accordo sul clima siglato a Parigi nel dicembre 2015. Lo ha annunciato il presidente Barack Obama il 3 settembre ad Hangzhou, subito dopo l’adesione al trattato da parte del governo di Pechino.

I due Paesi hanno dunque consegnato al Segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon i documenti nei quali simbolicamente si impegnano ai passi necessari “per onorare” l’accordo di Parigi che fissa i target sulla riduzione delle emissioni responsabili dell’effetto serra. «Non si tratta di una battaglia che ogni singolo Paese per quanto potente può fare da solo – ha detto Obama – Un giorno potremo vedere tutto ciò nel momento in cui finalmente decideremo di salvare il pianeta”. Il presidente cinese Xi ha manifestato l’auspicio che l’esempio sino-americano possa essere una spinta per gli altri Paesi affinché comincino a prendere azioni significative.

L’adesione di Washington e Pechino potrebbe infatti portare all’operatività dell’accordo di Parigi entro la fine dell’anno. L’accordo di Parigi sul clima, siglato dopo i negoziati nell’ambito della Cop21, entrerà in vigore solo se verrà ratificato da almeno 55 paesi, responsabili della produzione del 55 per cento delle emissioni. I 23 Paesi che finora hanno ratificato il trattato sono tuttavia responsabili solo dell’1 per cento. Cina e Stati Uniti insieme producono il 38 per cento delle emissioni.

La testata è nata nel 1978 con il nome di Ecologia (diventerà La Nuova Ecologia l'anno successivo) insieme ai primi gruppi ambientalisti... Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia
Ultimi articoli di

Parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *