Torna la Festa dell’albero

di Azzurra Giordani e Giuseppe Lavopa

festa dell'albero repertorio
Dal 20 al 22 novembre torna l’appuntamento con la Festa dell’Albero, l’evento organizzato dai circoli locali di Legambiente in tutta Italia. Tema di quest’anno è la lotta ai cambiamenti climatici che trova negli alberi dei potenti alleati. Significativa sarà la Festa che si svolgerà a Dolo (Ve), teatro lo scorso 8 luglio di un violento tornado (nel video in fondo alla pagina). Sabato 21 novembre, il circolo Legambiente Riviera del Brenta pianterà in città nuovi alberi in sostituzione di quelli danneggiati. «Piantare alberi ha un costo modesto ed è doppiamente importante – spiega Fabrizio Destro, presidente del circolo di Legambiente – Rappresenta, infatti, un segnale di fiducia, ottimismo e speranza. Inoltre, è un passo in avanti nella direzione della lotta ai cambiamenti climatici, veri responsabili di quanto è successo loscorso luglio nella Riviera del Brenta».

Gli alberi riducono l’effetto serra attraverso l’assorbimento dell’anidride carbonica atmosferica e contrastano anche i fenomeni meteorologici estremi causati dai mutamenti climatici: temperature elevate, trombe d’aria e tornado, come quello che ha colpito la Riviera del Brenta. Inoltre, gli alberi sono i principali elementi del bel paesaggio e contribuiscono al benessere e alla qualità della vita. «Quest’anno – prosegue Destro – celebreremo la festa assieme all’amministrazione di Dolo in uno speciale gemellaggio con il Comune di Piove di Sacco e il Circolo Legambiente della Saccisica». Comune e associazione doneranno tigli ed aceri che saranno piantati nei luoghi maggiormente colpiti dalla calamità. Il Comune di Dolo ha individuato infatti un’area nei pressi del distretto scolastico: alla messa in dimora degli alberi parteciperanno gli studenti della scuola primaria e le loro famiglie.

Nell’area della fornace devastata dal tornado, saranno inaugurate le sculture lignee realizzate dall’artista Curiotto di Sambruson utilizzando proprio gli alberi danneggiati. «Gli alberi – conclude Fabrizio Destro – costituiscono una risorsa naturale contro il riscaldamento globale. La loro presenza garantisce una risposta sicura ed efficace ai danni causati dalle attività umane».

La testata è nata nel 1978 con il nome di Ecologia (diventerà La Nuova Ecologia l'anno successivo) insieme ai primi gruppi ambientalisti... Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia
Ultimi articoli di

Parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *