Terremoto, Commissione Ambiente in missione

_mg_8119-6-6

Lunedì 19 dicembre la Commissione Ambiente della Camera è stata in missione nelle aree colpite dal terremoto, ad Amatrice, Norcia e Camerino. Dopo l’approvazione all’unanimità dalla Camera del decreto per gli interventi urgenti in favore delle popolazioni e per la ricostruzione dei territori colpiti dal sisma in Centro Italia. “Come deciso da tempo, lunedì 19 guiderò una missione della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera nelle zone colpite dal sisma – spiega in un post su facebook il presidente della Commissioni Ambiente della Camera Ermete Realacci –  che farà tappa ad Amatrice, Norcia e Camerino, per incontrare i Sindaci, la Protezione Civile, le istituzioni locali, le comunità. È nostra intenzione seguire con continuità il processo di ricostruzione, valutare le esigenze che via via si dovessero presentare e lavorare perché tutti i territori e le comunità colpiti dal terremoto abbiamo un futuro”.

L’obiettivo secondo il presidente della Commissione Ambiente è ricostruire presto e bene “nella legalità e nella trasparenza, ma anche tutelare le attività economiche per garantire un futuro alle comunità”.

E conclude: “È stato approvato all’unanimità dalla Camera con un atteggiamento responsabile di tutti i gruppi parlamentari il decreto per gli interventi urgenti in favore delle popolazioni e per la ricostruzione dei territori colpiti dal sisma del Centro Italia. Non sono state apportate modifiche rispetto al testo uscito dal Senato per dare una rapida ed efficace assistenza alle popolazioni di Marche, Lazio, Umbria e Abruzzo colpite dal terremoto e per far ripartire l’economia dei territori coinvolti. Il provvedimento garantisce qualità, trasparenza e legalità nei lavori, governance condivisa e risarcimenti per tutti i danni subiti, seconde case comprese. È necessario uscire al più presto dalla fase dell’emergenza, avviare celermente la ricostruzione e far riprendere il tessuto produttivo sulla base di un progetto che faccia leva sulla vocazione dei territori e sull’identità delle comunità”.

La testata è nata nel 1978 con il nome di Ecologia (diventerà La Nuova Ecologia l'anno successivo) insieme ai primi gruppi ambientalisti... Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia
Ultimi articoli di

Parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *