trivelle

Continua la folle corsa all’oro nero

Da Goletta Verde la bandiera nera ad Eni ed Edison, nemici del clima che continuano a sviluppare attività petrolifere. E dove non arrivano le compagnie petrolifere ci pensa il governo: nuove norme a favore delle trivelle e nessun divieto entro le 12 miglia per la piattaforma Vega B, i cui pozzi passerebbero da 4 a 12. Legambiente presenta il dossier con tutti i numeri
ICONA_documenti SCARICA IL DOSSIER COMPLETO

Piattaforme da dismettere

Il Mediterraneo è popolato dagli scheletri di 38 mostri di metallo, passati a miglior vita da quando si è esaurita la linfa vitale che traevano da 121 pozzi scavati sul fondale. La scorsa estate Legambiente ha lanciato la campagna #Dismettiamole

Obama sfida Trump, stop trivelle in Artico

Per motivare il suo decreto l’ex presidente si è appellato all’oscura clausola di una legge del 1953, l’Outer Continental Shelf Lands Act. La cosa senza precedenti è la dichiarazione di “divieto permanente” fatta dal presidente uscente che riguarda un’area enorme dell’Atlantico e quasi l’intera costa dell’Alaska

Ciao Massimo

Il 6 giugno è morto Massimo Fresi: dirigente di Legambiente Sardegna e membro del comitato scientifico nazionale. Nonostante la malattia non ha mai smesso di lottare. L’ultima battaglia contro le trivelle

Referendum, flash mob a Roma
“Vota sì, Nettuno ti può giudicare”

ICONA_foto FOTOGALLERY Nella performance realizzata dal comitato per il sì  a Piazza del Popolo, Il dio delle acque ha liberato il mare dalle trivelle

ICONA_recensioniRinnovabili, nasce l’alleanza per l’autoproduzione
ICONA_recensioniL’appello di 50 scienziati per il sì
ICONA_recensioni Le Regioni lanciano la volata di AZZURRA GIORDANI
ICONA_intervista_blu
Tutti alle urne! di ROSSELLA MURONI
ICONA_intervista_blu “C’era una volta Ravenna e le trivelle” di MASSIMO SERAFINI
ICONA_documenti La mappa degli eventi in tutta Italia
ICONA_dossier Tutte le bugie del novaispecialetrivelle

Tutti alle urne

“Se c’è qualcosa di ideologico è l’accanimento con cui i governi degli ultimi anni hanno voluto colpire le rinnovabili, la mancanza di visione sui temi ambientali”.  Appuntamento al 17 aprile