I sindaci virtuosi per il sì al referendum

I Comuni virtuosi dicono sì al referendum. Gli 89 comuni dell’associazione Comuni virtuosi hanno aderito alla staffetta dei sindaci per il Sì al referendum del 17 aprile, promossa da Legambiente. L’obiettivo della staffetta, alla vigilia del referendum sulle trivellazioni in mare entro le 12 miglia, è di dare voce a chi conosce il territorio e i cittadini e ha scelto di puntare su un modello energetico democratico e sostenibile. “L’associazione Comuni virtuosi ha come vocazione quella di promuovere buone prassi per la tutela dell’ambiente e la restituzione dei beni comuni – ha spiegato Bengasi Battisti, presidente dell’associazione dei Comuni Virtuosi – E’ naturale la nostra posizione per il sì a questo referendum: significa tutela dei luoghi, restituzione di essi alle future generazioni, protagonismo delle comunità locali, democrazia partecipata, e soprattutto responsabilità degli abitanti rispetto al proprio futuro”.   A sancire la condivisione di intenti, si sono ritrovati questa mattina a Roma, davanti a Palazzo Chigi, l’associazione Legambiente insieme ad alcuni sindaci, tra cui proprio il proprio il presidente dell’associazione Comuni Virtuosi . 

Tra gli altri c’era anche il sindaco di Parma Federico Pizzarotti che ha dichiarato:  “Penso che l’invito del governo a non votare sia irresponsabile proprio perché è una vecchia prassi fatta anche dal governo Berlusconi, in tutti i precedenti referendum, per cui è meglio non raggiungere il quorum. Il punto è di andare a votare, non far passare il concetto solito del “meglio non andare a votare o tanto è inutile”, per non raggiungere il quorum. E’ un’importante possibilità che viene data ai cittadini: l’Italia da anni non ha un piano energetico e continuiamo ad investire su fonti fossili. Serve cambiare, cambiare si può. Questa è un’occasione, bisogna sfruttarla al meglio proprio per raggiungere questo risultato. Votiamo sì e votiamo convintamente”.

Giornalista professionista, da sempre si occupa di questioni ambientali, sociali e di genere. Dal 2003 a La Nuova Ecologia, il mensile di Legambiente, di cui è stata anche coordinatrice, oggi segue la cultura e non solo. Da sempre realizza servizi video (dalle riprese alla post-produzione) per la televisione e per il web. Tra le sue collaborazioni quella con il "Nuovo Paese Sera" e "Left- Avvenimenti". È presidente dell'associazione culturale Marmorata169 che si occupa di "racconto di città". Contatti: galgani@lanuovaecologia.it @eligalgani
Ultimi articoli di

Parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *