Rispescia, tutti a Festambiente

Dal 4 al 15 agosto, sul palco della manifestazione organizzata da Legambiente saliranno nomi come Edoardo Bennato, Sabina Guzzanti e Emis Killa. Fitto il programma dei dibattiti. Dal ministro Galletti e Delrio tanti i nomi che parteciperanno

rispescia-festambiente

Il festival nazionale di Legambiente si avvicina alla sua ventinovesima edizione promettendo al pubblico, che si riunirà nella cornice della Maremma, 12 giorni di spettacoli con grandi nomi a calcare il palco.

Tanta musica, innanzitutto, con ben 13 concerti spalmati fra il 4 e il 15 agosto ma anche cultura e intrattenimento.  Per prendere parte alle varie serate è previsto un biglietto d’ingresso da 8 euro, se si accede entro le 20, oppure da 12 euro; i ragazzi fino a 14 anni, invece, entrano gratis.

I numerosi eventi musicali previsti nel calendario del festival cominciano da uno dei nomi più amati del folk made in Italy: Edoardo Bennato, che salirà sul palco il 4 agosto. Il cantautore, che ha pubblicato il suo ultimo album “Pronti a salpare” nel 2015 è stato autore di numerosi successi pop come “L’isola che non c’è” o “Sono solo canzonette”. Il programma prosegue con un percorso quantomai eterogeneo: dapprima il punk dei “Tre allegri ragazzi morti” (5 agosto), per poi tornare al folk due giorni dopo con Vinicio Capossela (7 agosto). Il 10 agosto sarà poi il turno di Samuel Romano, noto al grande pubblico nella veste di cantante dei “Subsonica”, fra le maggiori band italiane a cavallo fra vecchio e nuovo Millennio; si prosegue con il ritmo dance dei “Planet Funk”, altro nome internazionale legato alla scena elettronica di prima grandezza. Il cantautorato indie trova, poi, il suo spazio con Levante, l’eclettica cantautrice siciliana che presenterà il suo ultimo “Nel caos di stanze stupefacenti” (12 agosto); il giorno successivo sarà invece il rap del milanese Emis Killa ad assestare nella pancia del pubblico il suo linguaggio “grezzo”, per stessa definizione dell’autore (13 agosto).  A fianco del programma più propriamente musicale si affiancano una serie di appuntamenti di carattere più recitativo: a partire dalla serata imbastita dallo showman Flavio Insinna e dalla sua “piccola orchestra”, un appuntamento definito dall’autore come una “ricreazione”, quella tanto attesa sui banchi di scuola (6 agosto). Neri Marcorè, invece, omaggerà Fabrizio De André in uno spettacolo che rivelerà l’attore anche in veste di valente chitarrista. Per la vigilia di Ferragosto, infine, terrà banco la comica Sabina Guzzanti: bersaglio del suo spettacolo sarà nientemeno che “il sistema economico post-capitalista o neoliberista su cui l’autrice sta lavorando già da qualche anno”, si legge nel comunicato di Legambiente.

Fitto il programma degli incontri e dei dibattiti. Il taglio del nastro sarà affidato al ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti e al ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio. Nei giorni successivi saranno invece ospiti Maurizio Martina ministro delle Politiche agricole, Giuliano Pisapia Campo progressista e Fabrizio Curcio capo della Protezione civile nazionale. Martedì 8 agosto sarà la volta di Don Luigi Ciotti presidente di Libera e di Andrea Orlando ministro della Giustizia. Presenti alla festa anche Silvia Velo sottosegretario all’Ambiente, Ermete Realacci presidente Commissione Ambiente Camera dei Deputati, Luca Sani presidente Commissione Agricoltura Camera dei Deputati, Rossella Muroni presidente nazionale Legambiente, Stefano Ciafani direttore generale Legambiente, Federica Fratoni assessore all’Ambiente Regione Toscana, Vincenzo Ceccarelli assessore alle Infrastrutture Regione Toscana e Cristiana Avenali Commissione Ambiente Regione Lazio.

La testata è nata nel 1978 con il nome di Ecologia (diventerà La Nuova Ecologia l'anno successivo) insieme ai primi gruppi ambientalisti... Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia
Ultimi articoli di

Parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *