Riforma Via, soddisfatti gli ambientalisti

index

Pubblicato in gazzetta il decreto legislativo 16 giugno 2017 n. 104 di riforma della procedura di Valutazione di Impatto Ambientale. Un risultato positivo anche per le associazioni ambientaliste che come Legambiente avevano criticato alcuni passaggi della riforma. Il risultato? Alcune proposte sono state recepite e la riforma è decisamente migliorata. Finalmente è stato inserito lo strumento del dibattito pubblico. «Per ora la sfida su cui metteremo pressione al governo è che si approvi subito il decreto con l’introduzione del dibattito pubblico e gli altri attuativi sugli aspetti tecnici – spiega Edoardo Zanchini – Soprattutto con l’introduzione del dibattito pubblico cambia completamente la procedura in meglio: si coinvolgono e si informano le popolazioni interessate dalla realizzazione di un’infrastruttura o un impianto. Grazie a questo strumento si potrà ragionare sulla reale utilità dell’opera. Possiamo dire, quindi: “finalmente”. In Francia il dibattito pubblico è già stato introdotto da 10-15 anni».

Altra notizia positiva nel testo riguarda le correzioni delle norme sull’airgun e la dismissione delle piattaforme offshore. Rimangono però alcune criticità. Come una formula ambigua, che però privilegia la scelta del “progetto di fattibilità”, per ciò che riguarda il progetto da portare a VIA. Si rileva  l’inadeguatezza delle sanzioni in assenza di autorizzazioni e poi rimangono nel testo definitivo del dlgs le richieste “a sportello” che in qualsiasi momento il proponente il progetto può fare alla PA per perfezionare i suoi elaborati. «Ma molto a questo punto dipenderà dai decreti attuativi su cui continueremo a lavorare con proposte che stiano nel merito», conclude Zanchini.

La testata è nata nel 1978 con il nome di Ecologia (diventerà La Nuova Ecologia l'anno successivo) insieme ai primi gruppi ambientalisti... Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia
Ultimi articoli di

Parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *