Toscana, polietilene sulle Spiagge bianche

polietilene 2

Una distesa di granuli sulle spiagge bianche di Rosignano e tanti interrogativi. L’unica certezza, ad oggi, è che quei 100 chili di granuli sono di polietilene. Per il resto oltre all’altro dato certo del danno ambientale si avanzano delle ipotesi.  Una di queste è che provengano dallo stabilimento di Ineos a Rosignano solvay. Ma dalla direzione avvertono: «Non sono nostri. Abbiamo prelevato dei campioni e li abbiamo fatti analizzare. Si tratta in effetti di polietilene ma con caratteristiche chimiche diverse».

La verifica è stata obbligata perché il materiale è depositato proprio in prossimità dello scarico dello stabilimento Solvay e non può essere arrivato lì dallo scarico illecito di qualche nave perché si trova concentrato in un punto particolare. Ad indagare sul caso sarà l’Arpat. Intanto Legambiente denuncia: «Non è una sorpresa- dichiarano Giorgio Zampetti e Fausto Ferruzza, rispettivamente responsabile scientifico e presidente regionale di Legambiente – i tecnici di Goletta Verde avevano rilevato la presenza di pellet plastico alle Spiagge bianche di Rosignano (certo, in minore abbondanza) già durante un sopralluogo nell’estate del 2015. Sulle nostre spiagge regna sovrana la plastica. Di tutti i rifiuti trovati, quelli plastici rappresentano una quota compresa tra l’80 e il 90%. I plastic pellets fanno parte delle cosiddette microplastiche (particelle di dimensioni minori ai 5 mm) e gli studi sulla loro presenza sulle spiagge sono ancora ai primi passi».

L’associazione Legambiente con altre fa parte di un’ampia coalizione, a livello europeo, che sta conducendo diversi monitoraggi e sta cercando di portare la problematica in Commissione europea.

La testata è nata nel 1978 con il nome di Ecologia (diventerà La Nuova Ecologia l'anno successivo) insieme ai primi gruppi ambientalisti... Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia
Ultimi articoli di

Parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *