Buone pratiche in dono

12187884_200631206936186_2124616432773832370_n

A Ecomondo La Nuova Ecologia ospita nel suo stand Paccozero, il progetto  di Terrafelix, un’idea nata dall’esigenza di portare come dono gli ingredienti del territorio campano e le pratiche di Terrafelix,  cooperativa sociale che nasce all’interno del circolo Legambiente Geofilus Succivo. Paccozero contiene due birre artigianali, una bottiglia vuota tagliata a metà, una candela e un sacchetto di semi. Ma non è solo un pacco regalo, né un tris di bottiglie, è il racconto di buone pratiche, di terre del sud, di lavoro dei volotari, di qualcosa che parte da zero e che produce zero rifiuti.

12189620_200624303603543_2801000595122293265_nIl 100% del cartone proviene dal macero campano, la carta diventa così nuova materia e il suo ciclo di vita ha un impatto ambientale minimo. Le bottiglie sono due birre artigianli speciali per il loro sapore e per la storia che portano: la Malaorcula, una birra ambrata da otto gradi prodotta con melannurca campana Igp e cannella; e la Decumanus, una chiara da cinque gradi prodotta con una ricetta contenente cinque spezie del Giardino dei sensi realizzato da Legambiente nel progetto di recupero del Casale di Teverolaccio, un antico casale nobiliare che con la morte dei proprietari stava diventando oggetto di speculazione edilizia e che invece oggi ha scopi sociali.

12189570_200624280270212_7638421742049814386_n Nella parte centrale della confezione c’è una candela artigianale fatta con cera d’api e  una bottiglia vuota, da cui il Designer Nicola Margarita ha ricavato un particolare porta candela e un elegante bicchiere all’interno del quale troverete semi tipici della regione campania. Questo perché il pacco regalo una volta usate le bottiglie, diventa un piccolo e divertente semenzario diviso in tre corsie. Paccozero ricomincia da zero per dar vita a parte di quello che porta in dono, il pacco contiene un biofilm di materiale biodegradabile che viene posto alla base della scatola, su cui si depone il terriccio per piantare i semi (coriandolo, rosmarino, basilico) trovati oppure qualsiasi altra pianta. A questo punto della sua vita Paccozero si è trasformato da regalo, racconto di una terra tipica, ad un delizioso piccolo orto da balcone.

Ultimi articoli di

Un pensiero su “Buone pratiche in dono”

Parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *