Oggi è “M’illumino di meno”

ansa

Dagli scavi di Pompei al Colosseo, dai Bronzi di Riace a Palazzo Pitti di Firenze, dalla Galleria Sabauda di Torino alla Reggia di Caserta agli studios di Cinecittà sono oltre 60 i luoghi della cultura che abbasseranno o spegneranno parte della propria illuminazione dalle 19 e alle 19:15 di oggi. Torna l’appuntamento con “M’illumino di Meno»” l’iniziativa promossa da Caterpillar, lo storico programma di Rai Radio 2 che vuole far riflettere sullo spreco energetico, sugli stili di vita responsabili nei confronti dell’ambiente.

Per la “Festa del risparmio energetico”, Caterpillar invita a “CondiVivere” dando un passaggio in auto ai colleghi, organizzando una cena collettiva nel proprio condominio, aprendo la propria rete wireless ai vicini e in generale condividendo la proprie risorse come gesto concreto anti spreco e motore di socialità.

La campagna ha preso il via ormai tredici anni fa, rinnovandosi di volta in volta grazie alla partecipazione sentita e creativa di centinaia di migliaia di sostenitori, enti locali, associazioni e privati, diventando così un punto di riferimento nel panorama nazionale. Le luci di Palazzo Chigi verranno spente dalle ore 18 alle ore 19 di venerdì 24 febbraio, si legge sul sito del Governo. Con l’edizione 2017 arriva anche la collaborazione tra Vittorio Cosma e l’Orchestra Italiana Bagutti, insieme per il brano “M’illumino di meno”, colonna sonora dell’iniziativa, che dallo scorso 20 gennaio fino alla fine di febbraio accompagnerà le trasmissioni di Caterpillar. Il ministero per i Beni e le attività culturali aderisce per la prima volta alla campagna.
Tra gli altri aderenti Cnh Industrial, che coglie « lo spirito di partecipazione e condivisione, ben sintetizzato dall’hashtag #condiVivo» e conferma « il proprio impegno a favore dell«agire sostenibile» e la Cgil « impegnata per dare il proprio contributo attraverso la contrattazione, le proprie proposte e con iniziative politiche a sostegno di un nuovo modello di sviluppo sostenibile». Tutte le informazioni sull’iniziativa sul ICONA_link_interno sito

La testata è nata nel 1978 con il nome di Ecologia (diventerà La Nuova Ecologia l'anno successivo) insieme ai primi gruppi ambientalisti... Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia
Ultimi articoli di

Parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *