Novamont a Parigi

Al via la raccolta differenziata dell’umido a Parigi. L’azienda italiana ha consegnato una pattumiera areata e 72 sacchetti in Mater-bi nel kit consegnato alle prime 74mila famiglie

materbi

In questi giorni a Parigi, è iniziato il primo atto della raccolta differenziata della frazione umida dei rifiuti. Al progetto collabora in prima persona Novamont, un’azienda italiana, che tramite la sua filiale francese, ha trovato un accordo di sponsorizzazione e distribuisce, alle famiglie parigine, i materiali necessari.

Sono 74.161, in particolare, i nuclei abitativi che, in questi giorni, stanno ricevendo la visita degli addetti che riportano le informazioni e spiegazioni sui nuovi sistemi e consegnano gli strumenti necessari alla raccolta, forniti da Novamont: una pattumierina aerata che può essere tenuta in cucina, sotto il lavello, ed una dotazione di 72 sacchetti biodegradabili e compostabili in mater-bi con cui raccogliere i rifiuti alimentari.

“Nell’economia circolare il recupero delle risorse avviene innanzitutto riciclando i rifiuti – commenta Christophe de Doukhi Boissoudy, Ceo di Novamont Francia – Il punto di forza del modello Novamont per la gestione del rifiuto umido risiede nell’utilizzo di sacchi in mater-bi, la bioplastica biodegradabile e compostabile secondo primari standard internazionali”. Impermeabili, igienici, traspiranti e idonei al trattamento in impianti di digestione anaerobica e compostaggio. La compostabilità dei sacchi è una caratteristica essenziale per garantire la qualità della raccolta dei rifiuti organici e la loro trasformazione in biogas e compost di qualità.

 

La testata è nata nel 1978 con il nome di Ecologia (diventerà La Nuova Ecologia l'anno successivo) insieme ai primi gruppi ambientalisti... Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia
[twitter-timeline id=657236406335574016 username=lanuovaecologia]
Ultimi articoli di

Parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *