Calabria, solidarietà alla cronista anti-cosche

A Nicotera, comune sciolto per mafia, si raccolgono le firme contro Enza Dell’Acqua corrispondente del Quotidiano del Sud, “colpevole” perché fa il proprio mestiere. La Procura indaga. Intanto attestati di solidarietà sono giunti dalla Fnsi, dal sindacato giornalisti della Calabria e dalla redazione de La Nuova Ecologia
ICONA_link_interno RACCOLTA FIRME per dare una pensione al giornalista Riccardo Orioles

sposi-nicotera

Da lunedì scorso in alcuni negozi di Nicotera, centro del Vibonese, comune commissariato per mafia per la terza volta in 15 anni, è in atto una raccolta firma contro Enza Dell’Acqua, corrispondente del Quotidiano del Sud, cronista da anni in prima linea contro le cosche locali. Nel documento i 40 membri del Movimento 14 luglio accusano la giornalista di fare una “scorretta informazione” su alcuni temi importanti per la comunità come quello del servizio idrico.

Nel paese da anni, ormai, l’acqua che fuoriesce dai rubinetti non è potabile tanto che anche la magistratura ha aperto un’inchiesta.  Negli ultimi mesi Enza Dell’Acqua si è occupata anche della vicenda del nipote del boss e della sposa arrivati nella piazza principale del paese a bordo di un elicottero. La vicenda qualche giorno dopo portò il sindaco Franco Pagano alle dimissioni. Poco tempo dopo il governo sciolse per infiltrazioni mafiose l’amministrazione comunale. La magistratura aprì un’inchiesta. Enza Dell’Acqua per gli articoli scritti sulla storia dell’elicottero, fu accusata, insultata, minacciata. Come lei stessa scrive in un memoriale allegato alla denuncia presentata dopo aver saputo della raccolta delle firme contro di lei, la cronista del Quotidiano del Sud parla di attacchi giunti “dalla società sana e dalla Chiesa”. In questi giorni, poi, contro Enza Dell’Acqua e Lia Staropoli, presidente dell’associazione antimafia ConDivisa, era stato attivato un profilo Facebook fondato da alcune famiglie di ‘ndrangheta del vibonese  attraverso il quale le due donne venivano ripetutamente insultate. Ed ora la notizia della raccolta firme. Non c’è mai fine al peggio.

La testata è nata nel 1978 con il nome di Ecologia (diventerà La Nuova Ecologia l'anno successivo) insieme ai primi gruppi ambientalisti... Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia
Ultimi articoli di

Parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *