Mare da ripulire

Il fenomeno del marine litter è causato soprattutto dagli shopper e da altri rifiuti provenienti dalle attività umane a terra. Come fronteggiarlo? Se ne discute nel convegno conclusivo del progetto Smile
ICONA_dirette DIRETTA DA ROMA ALLE ORE 10.00

Fino a 27 rifiuti galleggianti ogni chilometro quadrato di mare. Il marine litter, il fenomeno dell’immondizia nelle acque, è causato soprattutto dagli shopper (41%) e da altri frammenti provenienti dalle attività umane a terra. Sono i risultati della ricerca di Goletta Verde e dall’Accademia del Leviatano lungo tremila chilometri di coste. Come fronteggiare questa emergenza? Se ne discuterà a Conoscere e gestire il marine litter: il convegno organizzato da Legambiente sul progetto Smile (realizzato nell’ambito della direttiva per la Marine strategy) che ha guardato alla gestione dei rifiuti con l’ottica della prevenzione.

DIRETTA DA ROMA, Società geografica italiana, 25 maggio dalle ore 9.30

La testata è nata nel 1978 con il nome di Ecologia (diventerà La Nuova Ecologia l'anno successivo) insieme ai primi gruppi ambientalisti... Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia
[twitter-timeline id=657236406335574016 username=lanuovaecologia]
Ultimi articoli di

Parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *