Laghi sotto osservazione

Foto: analisi sul d'Iseo
Lago d’Iseo

Dal 14 giugno al 19 luglio, Goletta dei Laghi, la campagna di monitoraggio e informazione di Legambiente sullo stato di salute degli ecosistemi lacustri, viaggia per denunciare e indagare sulle maggiori criticità che insidiano i laghi italiani. Il tour si snoda attraverso nove regioni toccando 14 laghi, un’occasione per parlare di turismo di qualità e di economia sostenibile, per incentivare le strutture ricettive a una gestione ecocompatibile delle loro attività,  per promuovere politiche di salvaguardia delle coste e della biodiversità.

L’edizione di quest’anno è molto importante, nel 2015, infatti, scadono i termini per rientrare negli obblighi della direttiva quadro europea 2000/60/CE in materia di acque. La direttiva persegue obiettivi molto importanti: prevenire il deterioramento qualitativo e quantitativo, migliorare lo stato delle acque e assicurare un utilizzo sostenibile, puntando sulla protezione a lungo termine dell risorse idriche disponibili.  «La Goletta dei Laghi quest’anno – spiega Giorgio Zampetti, responsabile scientifico di Legambiente – è partita con un obiettivo principale, che è quello di controllare e salvaguardare questi standard, ma soprattutto di adempiere ad un’altra delle missioni dettate dalla direttiva europea, ovvero quella che vuole la partecipazione del pubblico alla gestione delle acque».

 

 

La testata è nata nel 1978 con il nome di Ecologia (diventerà La Nuova Ecologia l'anno successivo) insieme ai primi gruppi ambientalisti... Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia
Ultimi articoli di

Parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *