La legge sui Parchi
compie 25 anni

majella-orientale

Oggi l’Italia festeggia 25 anni di territorio protetto. Si tratta del venticinquennale della legge 394 sui Parchi. Un bilancio fatto di straordinarie esperienze di difesa della biodiversità ma anche di tanti limiti. A parlarcene  è Rossella Muroni, presidente di Legmabiente. “Ai parchi serve una visione di sistema, una missione rinnovata che abbia al centro la conservazione della natura e lo sviluppo territoriale, una rinnovata classe dirigente, nuove competenze e nuove generazioni. È necessario poi rinnovarne il consenso sociale e tenere insieme la loro autonomia gestionale con la partecipazione delle comunita’ locali”.

La riforma della legge 394 che nel 1991 istituiva i primi parchi ha vissuto negli ultimi 7 anni un percorso turbolento e poco utile ad immaginarne un futuro fatto anche di sviluppo territoriale e di politiche di sistema. “Ora è necessario – conclude Muroni – costruire un percorso di iniziative politiche e di incontri sul territorio che facciano della riforma un percorso popolare e dei parchi un bene davvero comune”.

La testata è nata nel 1978 con il nome di Ecologia (diventerà La Nuova Ecologia l'anno successivo) insieme ai primi gruppi ambientalisti... Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia
Ultimi articoli di

Parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *