La Francia dice addio ai piatti di plastica

bg_home_fullsize_15

Entro quattro anni in Francia niente più picnic e feste in ufficio (ma anche i caffè) con stoviglie di plastica. In base a una legge entrata in vigore il 30 agosto scorso, i francesi dovranno dire addio a piatti, bicchieri e posate di plastica usa e getta, che andranno a fare la stessa fine dei sacchetti per la spesa dello stesso materiale, per la salvaguardia dell’ambiente. La legge appena entrata in vigore fa parte delle misure approvate nel luglio scorso nel quadro della “Transizione energetica per la crescita verde” scaturita dalla conferenza sul clima di Parigi del dicembre 2015, la Cop21.

Nel 2020 scatterà il divieto di produzione, vendita ed anche cessione gratuita delle stoviglie monouso di plastica e i produttori hanno tempo fino a quella data per sostituirle con prodotti realizzati con materie organiche biodegradabili.

Ogni anno in Francia sono prodotti 4,73 miliardi di bicchieri di plastica e solo l’1% di questi viene riciclato. Molti Paesi europei e alcuni stati Usa hanno già adottato misure contro gli ‘shopper’ di plastica, ma la Francia è la prima a prendere provvedimenti così ampi contro le stoviglie di plastica.

 

La testata è nata nel 1978 con il nome di Ecologia (diventerà La Nuova Ecologia l'anno successivo) insieme ai primi gruppi ambientalisti... Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia
Ultimi articoli di

Parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *