Ferrovie verdi con la gomma riciclata

A Ecomondo Ecopneus presenta le traversine realizzate da pfu di Greenrail. Per ogni km di linea armata con queste traverse si recupreno 35 ton di plastica

Il treno della sostenibilità potrà viaggiare su binari green. Sono state presentate, infatti, questa mattina a Ecomondo da Ecopneus le traversine ecosostenibili realizzate in gomma riciclata da pneumatici fuori uso, un’innovazione della startup siciliana Greenrail, che si candida a sostituire quelle tradizionali in calcestruzzo, non solo perché realizzata con materiali riciclati (plastica e polverino di gomma) ma anche perché integra i sistemi di produzione di energia e di trasmissione dati.

«Greenrail è un esempio di come il futuro della gomma riciclata si costruisca anche con l’innovazione tecnologica – spiega Giovanni Corbetta, direttore generale di Ecopneus – Su questo Ecopneus sta puntando, mettendo in campo uno sforzo per sostenere la cultura dell’economia circolare, per aprire nuovi mercati e nuove soluzioni applicative per i prodotti». Dal 2011 a oggi, il 37,5% dei pfu è stato trasformato in nuovi materiali, accanto ai campi di calcio, le piste di atletica, l’asfalto e i pavimenti insonorizzanti adesso ci saranno anche le traversine feroviarie.

«I vantaggi di questa tipologia di traversina sono duplici – spiega Giovanni Maria Di Lisi, amministratore e fondatore di Greenrail – a livello economico si riducono del 50% i costi di manutenzione delle linee ferroviarie e si aumenta la durata del prodotto, 50 anni contro i 30-40 del calcestruzzo. Ma ci sono anche i vantaggi ambientali: per ogni km di linea armata con le traverse Greenrail si contribuisce a recuperare 35 tonnellate di pneumatici fuori uso e 35 tonnellate di plastica. Inoltre le traverse abbattono le vibrazioni e diminuiscono la rumorosità. Infine sono progettate per produrre energia elettrica con sistemi piezoelettrici o moduli fotovoltaici polimerici». Un’idea che nasce in Sicilia e sta già ricevendo apprezzamenti anche all’estero. Per un convoglio verde che vuol arrivare lontano.

Giornalista ambientale, per La Nuova Ecologia cura le sezioni inchiesta e storie. Per il canale video LanuovaecologiaTV realizza dirette streaming, video interviste e il montaggio di video servizi. Contatti: loiacono@lanuovaecologia.it @francloia
[twitter-timeline id= username=]
Ultimi articoli di

Parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *