Fede nella scienza

cunningham-ogIl mondo moderno dipende in maniera considerevole dalla conoscenza scientifica, ma la conoscenza scientifica non è affatto diffusa. È, al contrario, sottoposta ai continui attacchi dei suoi nemici e alla frequente disinformazione dei mass media e di internet. Il nostro mondo non si può però più permettere che la popolazione faccia propri falsi miti e vere e proprie bugie, su argomenti di vitale importanza. Bisogna imparare a verificare i fatti, a saperli distinguerli dalle opinioni. Ancora di più nella “società dell’informazione” in cui viviamo.
Sono allora i benvenuti libri come Racconti di scienza, che usano un “linguaggio” utile a catturare l’attenzione dei lettori più giovani. Attraverso il sapiente uso di vignette e illustrazioni – Darryl Cunningham è un disegnatore inglese, classe 1960 – l’autore affronta questioni molto dibattute come vaccini, omeopatia, chiropratica, evoluzionismo. E anche due dei temi più caldi per chi si occupa di ambiente: fracking e cambiamento climatico. In ogni singolo capitolo, nove in tutto, Darryl Cunningham mostra come le evidenze in nostro possesso ci consentono, grazie al metodo scientifico appunto, di formarci un’opinione documentata e ragionevole. Racconti di scienza è il modo più piacevole e leggero per comprenderlo.
“In ogni caso il libro di Cunningham – scrive nella prefazione Silvano Fuso, chimico che si occupa di didattica e divulgazione – non vuole fornire risposte preconfezionate, ma stimolare la curiosità e il senso critico e questo è sicuramente il suo maggior pregio. Sono inoltre sicuro che l’autore sarà ben contento se il senso critico che si propone di sviluppare verrà applicato dal lettore prima di tutto al suo stesso libro”.

Darryl Cunningham
Racconti di scienza
Bugie, bufale e truffe
Nessun Dogma
pp. 206, 23 euro

Ultimi articoli di

Parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *