Expo 2015 celebra l’ambiente

dal web
dal web

Oggi la Giornata mondiale dell’ambiente ha un palco particolare, quello dell’Expo di Milano con l’apertura del vice direttore delle Nazioni Unite, Achim Steiner, e del ministro all’Ambiente, Gian Luca Galletti. «Ora stiamo operando al 40% al di sopra delle disponibilità della Terra – afferma Steiner– Se la popolazione mondiale e i livelli di consumo continueranno così, l’estrazione annuale delle risorse globali potrebbe triplicare dai livelli del 2000 fino ai 140 miliardi di tonnellate del 2050».

Ogni edizione ha un tema che unisce tutte le iniziative mondiali che si svolgono in onore dell’ambiente, quello dell’edizione 2015 è “Sette miliardi di sogni. Un pianeta. Consumare con moderazione”.

I dati dell’Unep, l’agenzia dell’Onu per l’ambiente, dimostrano che ogni anno nel mondo un terzo del cibo prodotto viene gettato durante uno dei passaggi dal produttore al consumatore. Il consumo delle risorse del nostro pianeta è arrivato ad un punto critico in cui la naturale capacità rigenerativa della Terra inizia ad esaurirsi e se non si fa qualcosa per cambiare gli attuali modelli di consumo e produzione, tenendo conto dell’aumento della popolazione, entro il 2030 la Terra non basterà per mantenere i nostri stili di vita.

Il tema di quest’anno vuole essere uno stimolo per lanciare la sfida: creare opportunità per uno sviluppo economico inclusivo e sostenibile, cercando allo stesso tempo di stabilizzare il tasso di utilizzo delle risorse e di ridurre gli effetti sull’ambiente.

Per questa giornata molti sono stati gli eventi organizzati a Expo Milano 2015, a cui sarà presente anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, promossi in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente, il Team Expo Nazioni Unite, partner istituzionali e delegazioni nazionali presenti, che da varie prospettive affrontano le questioni della sostenibilità ambientale, dell’energia e della green economy.

Fra i principali troviamo:

il “Forum Internazionale dell’Agricoltura”, con un programma di convegni su agricoltura, sviluppo, cibo e cultura e sicurezza alimentare;

FestambienteExpo, con la premiazione dei comuni per “Le 5 vele di Legambiente”;

 FestambientExpo,  premio “Cobat e il mare” con la premiazione del Porto turistico virtuoso selezionato nell’ambito dell’omonima campagna ambientale .

Oltre a questo varie mostre, tra le quali una dedicata all’innovazione green presso il Padiglione Coldiretti e degustazioni e laboratori come “Water Time–Acqua è salute”, per la promozione di una corretta idratazione nei bambini e “Slow Food for Kids” e “Cucinare con gli avanzi–Corsi di cucina per bambini”, ad opera di UNEP e Slow Food.

Ultimi articoli di

Parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *