Festambiente Lago Maggiore

Quando: 17 luglio 2015–19 luglio 2015 giorno intero
Dove: Baveno (Vb)

In una splendida cornice naturale, dal 17 al 19 luglio si terrà a Baveno la quarta edizione di Festambiente Lago Maggiore. Ospite di questo evento sarà Paolo Bonfanti, musicista blues classe 1960. È nato a Genova, dove torna ogni volta che … Continua la lettura di Festambiente Lago Maggiore

Quando:
17 luglio 2015–19 luglio 2015 giorno intero
2015-07-17T00:00:00+02:00
2015-07-20T00:00:00+02:00
Dove:
Baveno (Vb)
Contatto:
Festambiente Lago Maggiore

IMG_5783 (FILEminimizer)
Momenti di incontro e collettività

In una splendida cornice naturale, dal 17 al 19 luglio si terrà a Baveno la quarta edizione di Festambiente Lago Maggiore. Ospite di questo evento sarà Paolo Bonfanti, musicista blues classe 1960. È nato a Genova, dove torna ogni volta che può, ma ha girato l’Italia e attualmente vive a Casale Monferrato, in Piemonte.
Cosa l’ha spinta a partecipare a questa iniziativa?
Non è la prima volta che sono coinvolto in iniziative legate a Legambiente e sono sempre felice di farne parte. In passato ho partecipato a “Puliamo le spiagge” sulle coste liguri, ho combattuto contro l’uso di una cava a Gavi che rischiava di inquinare le falde acquifere. La battaglia fu vinta, ma ora nella stessa area vogliono far passare la Tav, a cui sono contrario. Inoltre, ora che vivo a Casale Monferrato, sono in continuo contatto con l’associazione dei familiari delle vittime dell’amianto e con “Voci della Memoria”. Seguo molto le problematiche ambientali e vorrei capire se i nostri governanti sono altrettanto interessati a fare politiche utili in questo senso.
L’ecologia è quindi un fil rouge nella sua vita. Ma quali sono i suoi impegni quotidiani per salvaguardare l’ambiente?
In casa faccio particolare attenzione alla raccolta differenziata, che dove vivo è fatta porta a porta. Inoltre cerco di usare lampadine Led a risparmio energetico ed elettrodomestici di classe alta. Quando riesco porto quest’attenzione anche nel mio lavoro di musicista. Ad esempio, ho suonato sul monte Antola, in un bellissimo parco naturale al confine tra Liguria e Piemonte, salendo fino al rifugio a piedi e suonando solo in acustica. Ho ideato e ovviamente partecipato anche a Zero Emission Blues nel novembre 2014. All’interno di una fiera dedicata all’ambiente, io ho tenuto un concerto con amplificatori e illuminazione generata da pedalatori di cyclette.
Il binomio musica/ecologia è vincente?
La musica dovrebbe essere insegnata a scuola in tutti i gradi d’istruzione. Non è meno importante dell’italiano, della matematica o della storia. Sviluppa la sensibilità personale e aiuta a interpretare meglio la vita. E di conseguenza anche il nostro ambiente.

Ultimi articoli di

Parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *