Conservazione, gestione e fruizione delle zone umide nelle aree protette

Quando: 2 febbraio 2017@9:30–13:30
Dove: Sala Convegni del Castello di Barrea (Aq), 67030 Barrea AQ, Italia

In occasione della Giornata mondiale delle zone umide, ricorrenza della firma nel 1971 della Convenzione di Ramsar che da allora ha permesso di identificare le più importanti aree umide mondiali, Legambiente e il Parco nazionale … Continua la lettura di Conservazione, gestione e fruizione delle zone umide nelle aree protette

Quando:
2 febbraio 2017@9:30–13:30
2017-02-02T09:30:00+01:00
2017-02-02T13:30:00+01:00
Dove:
Sala Convegni del Castello di Barrea (Aq)
67030 Barrea AQ
Italia
Costo:
Gratuito

Borgo Grappa

In occasione della Giornata mondiale delle zone umide, ricorrenza della firma nel 1971 della Convenzione di Ramsar che da allora ha permesso di identificare le più importanti aree umide mondiali, Legambiente e il Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise organizzano un momento di riflessione su questi ecosistemi che garantiscono risorse di acqua e cibo e lo stoccaggio del carbonio, rappresentano habitat prioritari per molte specie animali e vegetali minacciate e riducono l’inquinamento, grazie all’azione di fitodepurazione. Esse sono anche luoghi di grande bellezza, apprezzate per escursioni e birdwatching. Perciò la multifunzionalità di questi ambienti richiede una gestione attenta, soprattutto da parte degli Enti gestori di aree protette, che sappia conciliare la loro conservazione con la loro fruizione, salvaguardando i servizi ecosistemici e la valorizzazione economica in termini di turismo sostenibile e produzione di energia. Lo slogan internazionale dell’edizione 2017, “le zone umide per la riduzione del rischio di disastri”, sottolinea una fondamentale funzione di questi ambienti nel far fronte a eventi meteorologici estremi, dal momento che possono regolare i fenomeni idrogeologici attraverso il reintegro delle acque sotterranee e proteggere il territorio dall’erosione e dalle piene.

 

Saluti

Andrea Scarnecchia, Sindaco di Barrea

Antonio Di Santo, presidente Comunità del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

Giuseppe Di Marco, Presidente Legambiente Abruzzo

 

Intervengono

Cinzia Sulli, servizio Scientifico Parco nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise

Susanna D’Antoni, Ispra

Giuseppe Dodaro, Fondazione per lo sviluppo sostenibile

Stefano Raimondi, Coordinatore nazionale aree protette e biodiversità Legambiente

Dario Febbo, Direttore Parco nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise

Massimiliano Martinelli, Outdoor center gole del Sangro

Mario Mazzocca, Sottosegretario Regione Abruzzo*

Ileana Schipani, Sindaco di Scontrone – Anci

Antonio Carrara, Presidente Parco nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise

 

Coordina

Antonio Nicoletti, Responsabile nazionale aree protette e biodiversità Legambiente

 

*in attesa di conferma

 

Giornalista professionista, da sempre si occupa di questioni ambientali, sociali e di genere. Dal 2003 a La Nuova Ecologia, il mensile di Legambiente, di cui è stata anche coordinatrice, oggi segue la cultura e non solo. Da sempre realizza servizi video (dalle riprese alla post-produzione) per la televisione e per il web. Tra le sue collaborazioni quella con il "Nuovo Paese Sera" e "Left- Avvenimenti". È presidente dell'associazione culturale Marmorata169 che si occupa di "racconto di città". Contatti: galgani@lanuovaecologia.it @eligalgani
Ultimi articoli di

Parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *