Emergenza continua

La pineta di Castelfusano dopo l'incendio che l'ha devastata, Roma, 18 luglio 2017. ANSA / GIAMPAOLO SALULINI

Gli incendi hanno causato la loro prima vittima in Campania. A Giugliano, vicino Napoli, in via San Francesco a Patria: un commerciante di 53 anni, Giovanni Battista Panico, ex consigliere comunale della città e titolare di un’attività commerciale, è morto precipitando dal tetto del suo capannone.

L’uomo, 53 anni, vi era salito assieme al suocero, stando ad una prima ricostruzione. I due erano preoccupati per le fiamme che si stavano propagando. L’intento era quello di valutare il danno apportato dalle fiamme all’edificio.liere comunale della città e titolare di un’attività commerciale, è morto precipitando dal tetto del suo capannone.

Intanto l’Italia continua a bruciare. L’attività dei vigili del fuoco e dei Canadair continua senza tregua un pompiere è stato colto da un malore in Toscana. In Cilento è stato arrestato un piromane, un 24enne romeno, e un 22enne originario di Busto Arsizio è stata fermato perché sospettato di aver appiccato il vastissimo incendio nella pineta di Castel Fusano, sul litorale romano, tuttora in corso. Nel Leccese un 68enne è stato sorpreso ad appiccare un fuoco nel Parco regionale di Rauccio e denunciato. Un arresto anche in Sicilia, vicino Sciacca.

A Roma, un incendio di vaste dimensioni si è sviluppato nella pineta di Castel Fusano a Ostia. Le fiamme, alimentate dal vento, hanno lambito alcune abitazioni che sono state evacuate, molte le persone fuggite dalle loro abitazioni. Nello spegnimento sono stati impegnati un Canadair, tre elicotteri e sei squadre dei vigili del fuoco con autobotti.

 

La testata è nata nel 1978 con il nome di Ecologia (diventerà La Nuova Ecologia l'anno successivo) insieme ai primi gruppi ambientalisti... Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia
Ultimi articoli di

Parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *