demain6

Ci sono film che ci trasportano con forza nei territori dell’immaginario e grazie ad essi ci ritroviamo, quasi inconsciamente, a vivere accanto a eroi e a impegnarci per affermare mondi migliori. Ci spingono al cambiamento.

Molto più raro che siano dei documentari ad avere questo potere. E’ il caso però di Domani  dei registi Cyril Dion e Mélanie Laurent (conosciuta al grande pubblico per il suo ruolo dell’eroina francese in Bastardi senza gloria), che con un viaggio attraverso l’Europa, gli Stati Uniti, l’India e Rèunion ci propone una nuova visione del mondo dove tutto è collegato.

Il documentario, vincitore del Premio César per il miglior documentario francese nel 2016, campione d’incassi con oltre due milioni di spettatori, è uno stimolante road movie alla ricerca di soluzioni che possano rendere più felice e giusto il nostro “domani” rispetto a un futuro che la scienza e i media descrivono in maniera sempre più allarmante e disastrosa.

“Domani” diventa così un esempio di come il cinema possa dare un contributo contro la crisi ecologica e sociale del nostro tempo. Non più solo raccontare e denunciare ma segnalare e proporre ciò che di positivo si sta realizzando nel mondo in tutti i settori.

Si parte dall’agricoltura, con gli esempi della permacultura e dell’agroecologia, per giungere all’energia con le rinnovabili, dall’economia con le monete complementari e i movimenti di Transizione all’educazione e alla politica.

Si dipana così un percorso che, grazie al recupero dei valori locali, individua l’insostituibile ruolo delle comunità in un cammino di riconquista degli equilibri e della sostenibilità. Comunità che agiscono e invitano all’azione.

Studioso di tematiche giuridiche agraristiche-ambientali, come giornalista collabora con diverse testate, lavora in uffici stampa e ha condotto trasmissioni radio e tv. Ha insegnato “Diritto e legislazione dello spettacolo” presso il Conservatorio di Musica “V. Bellini” di Palermo ed è il direttore artistico del Green Movie Film Fest.
Ultimi articoli di

Parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *