Decalogo sul clima

a cura di Giovanni Borrello, Lucia Lenci, Agnese Matitieri

NOVITÀ

senza alibiJames R. Flynn
“Senza Alibi. Il cambiamento climatico: impedire la catastrofe”
Bollati Boringhieri, pp. 168, 15 euro

Parola d’ordine: guadagnare tempo! Il 2050 è il termine ultimo oltre il quale qualsiasi intervento umano risulterà inutile. Arrivare preparati è la sfida che siamo chiamati ad affrontare nei prossimi 35 anni. Flynn, noto al grande pubblico per il suo studio sul valore del quoziente intellettivo medio nella popolazione, ci porta al cuore del problema tracciando possibili scenari, che solo l’ingegneria ambientale ed energetica potrebbero risolvere. Nessuna scusa, ma un caleidoscopio di soluzioni pragmatiche e concrete alle innumerevoli e controverse questioni sul cambiamento climatico.

Con l acqua alla golaDaniele Pernigotti
“Con l’acqua alla gola”
Giunti editore, pp. 192, 10 euro

Non c’è più tempo da perdere: l’era delle disquisizioni intellettuali sul global warming è finita. Basta col catastrofismo fine a se stesso e alle mode passeggere green friendly, che di ecosostenibile hanno solo il claim pubblicitario. Daniele Pernigotti è convinto che adesso è l’ora di agire: ridurre subito le fonti fossili, potenziare le energie rinnovabili e promuovere l’ecosostenibilità nella vita di tutti i giorni. Perché per cambiare il mondo si deve partire dal quotidiano. Solo così, forse, tutte le profezie hollywoodiane sul mondo irriconoscibile e inquinato che si profila all’orizzonte potrebbero essere sbugiardate.

a nessuno piace caldoGiobbe Covatta e Paola Catella
“A nessuno piace caldo. Perché il pianeta ha la febbre”
Mondadori, pp. 150, 17 euro

Trattare un tema serio con l’escamotage della risata. Giobbe Covatta, comico napoletano da anni sensibile a problematiche sociali come testimonial di Amref e Save the Children, ci riesce. Con sagace umorismo ed estrema chiarezza individua cause, conseguenze e possibili pratiche di guarigione per una Terra ammalata. Trattando argomenti spesso criptici con leggerezza non banale, scrivendo a quattro mani con la moglie, Covatta denuncia l’irresponsabilità ambientale del genere umano. Cieco davanti all’evidenza del cambiamento, l’uomo pare seguire una parabola di involuzione: da Homo Sapiens a Homo Deficiens.

2 gradiGianni Silvestrini
“2°C. Innovazioni radicali per vincere la sfida del clima e trasformare l’economia”
Edizioni Ambiente, pp. 260, 22 euro

“Sfide impegnative e risposte avvincenti”: già dal primo capitolo si intuisce come l’opera di Gianni Silvestrini, direttore del Kyoto Club e di QualEnergia, rappresenti un puntuale strumento per comprendere la portata delle evoluzioni in atto. Non è solo il clima a mutare, ma lo stesso scenario energetico del pianeta. Efficienza, rivoluzione digitale e città intelligenti detteranno le direttrici del cambiamento in termini di ecodiplomazia, attivismo globale e disruptive technologies. La sfida dei 2°C con un’adeguata spinta dal basso si può, e si deve, vincere.

una speranza nellariaTim Flannery
“Una speranza nell’aria: i cambiamenti climatici e la sfida che siamo chiamati ad affrontare”
Corbaccio editore, pp. 240, 20 euro

Ottimismo e cambiamento climatico è un binomio che sa di illusione. Eppure Tim Flannery, scienziato ed esploratore australiano, già autore del bestseller I signori del clima, ci stupisce con un messaggio carico di speranza. Coinvolgente e mai banale, Flannery invita le nuove generazioni a proseguire sulla strada della tecnologia. Energie rinnovabili, produzione di biocarburanti e immagazzinamento dell’anidride carbonica sul fondo degli oceani sono solo alcuni degli esempi che mostra. Consapevolezza e volontà diventano allora la chiave per un futuro sostenibile di cui siamo tutti partecipi.

SEMPREVERDI

una scomoda verita 2Al Gore
“Una scomoda verità”
Rizzoli, pp. 191, 19 euro

Versione cartacea del documentario vincitore di due premi Oscar nel 2007, con Una scomoda verità Al Gore si propone di divulgare con efficacia, a un pubblico prevalentemente giovane, le complesse dinamiche di trasformazione dell’atmosfera conseguenti l’impatto delle attività umane. È un’opera in grado di destare interesse sia nell’esperto di tematiche ambientali che nel profano desideroso di andare oltre il flusso caotico di notizie allarmistiche che intasano l’etere e il web. Diventato un vero e proprio caposaldo dell’ambientalismo del nuovo millennio, questo lavoro ha contribuito all’assegnazione del Nobel per la Pace all’autore, vicepresidente degli Stati Uniti dal 1993 al 2001 durante la presidenza di Bill Clinton.

PiccolaLezioneSulClima_grandeKerry Emanuel
“Piccola lezione sul clima”
Edizioni Mulino, pp. 98, 9 euro

Neppure cento pagine per presentare un quadro completo della questione climatica. Kerry Emanuel, esperto di uragani e professore di Scienze dell’atmosfera del Massachusetts institute of technology (Mit), articolando la narrazione fra esempi e paradossi, fornisce uno strumento snello per la comprensione del problema a tutti i livelli. Se già nel 2008 questo saggio metteva in luce le mancanze della classe dirigente e dei divulgatori scientificoambientali, sette anni dopo rappresenta ancora un’originale chiave di lettura dell’evoluzione delle politiche energetiche. Guardare da ieri all’oggi e al domani indica una nuova prospettiva. I presupposti per il cambiamento finalmente ci sono.

Clima bene comuneLuca Mercalli e Alessandra Goria
“Clima bene comune”
Bruno Mondadori, pp. 169, 16 euro

Le isole Carteret, in Papua Nuova Guinea, e il loro futuro a rischio a causa dell’innalzamento del livello dei mari: è questo il soggetto del cortometraggio Sun come up da cui il libro prende spunto. Luca Mercalli, meteorologo e climatologo noto al pubblico televisivo, e Alessandra Goria, esperta di politiche ambientali, intrecciano scienza, fisica del clima ed economia per fornire una prospettiva globale del cambiamento. Alla base della narrazione il tema del conflitto: fra Sud e Nord del mondo, fra equità ed efficienza, fra sostenibilità e crescita. Tenere conto di costi e benefici è un vantaggio. Ricordarsi che il clima è un bene prezioso è un obbligo.

PER I BAMBINI

Che cos e il global warming-Antonello Provenzale, Annalisa Losacco, Eugenio Manghi
“Che cos’è il global warming?”
Editoriale Scienza, pp. 128, 14,90 euro

L’azione passa anche per l’educazione e cambiare vuol dire comprendere, appassionare. Che cos’è il clima? Perché varia? Che cos’è il ciclo del carbonio? Come agisce la biosfera sul clima? Queste sono alcune delle centouno domande a cui risponde, con chiarezza, Antonello Provenzale, direttore dell’Istituto di geoscienze e georisorse del Cnr. Un libro fresco e intenso, grazie alla collaborazione fotografica di Annalisa Losacco e Eugenio Manghi, pensato per i bambini dai nove anni in su, ma anche per i più grandi, curiosi di capire meglio qual è la situazione che il nostro pianeta sta vivendo e quali sono le abitudini da modificare nel nostro quotidiano.

FUORI CONCORSO

laudato siFrancesco (Jorge Mario Bergoglio)
“Laudato si’. Lettera enciclica sulla cura della casa comune”
Libreria Editrice Vaticana, pp. 200, 4,00 euro

Con questa enciclica Papa Francesco interpella prepotentemente la coscienza, non solo dei cristiani ma dell’umanità intera. La “radice umana della crisi ecologica” impone un cambiamento di prospettiva nell’affrontare la spinta incessante dello sviluppo e del progresso, anche in un’ottica di giustizia sociale. Il paradigma “tecnocratico” attuale, figlio di un antropocentrismo esagerato, deve lasciare spazio a un’ecologia integrale intesa come vera e propria etica sociale che pervada ogni aspetto della vita quotidiana. L’unica soluzione possibile per salvaguardare la nostra “casa comune”.

 

La testata è nata nel 1978 con il nome di Ecologia (diventerà La Nuova Ecologia l'anno successivo) insieme ai primi gruppi ambientalisti... Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia
Ultimi articoli di

Parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *