Cambio di clima

VERSO LA COP21. Gli argomenti sono complessi, il pubblico poco incline a seguire temi scientifici. Il nostro decalogo per comunicare al meglio la questione climatica. E coinvolgere i cittadini nel cambiamento
A Parigi per cambiare rotta di Mauro Albrizio

Catastrofisti, superficiali, estremisti. Sono soltanto alcuni degli epiteti utilizzati per chi, per scelta o mestiere, si occupa di comunicazione in materia di cambiamenti climatici. In verità, a comunicare il clima che cambia sono ancora in pochi. Forse per mancanza di attenzione verso questo problema oppure, molto più probabilmente, perché di fronte alla sfida più importante che l’umanità si sia trovato ad affrontare il mondo della comunicazione e dell’informazione si trova in difficoltà. Gli argomenti sono tanti e complessi, il pubblico poco incline a interessarsi verso problemi e questioni sociali. I nuovi formati comunicativi imperversano. Ecco allora un decalogo di regole e best practice sulla comunicazione climatica da cui prendere spunto

Veronica Caciagli, giornalista ambientale specializzata in energia, ambiente, cambiamenti climatici, web marketing & social network. Su Twitter è @veronicaclima, sito web www.veronicaclima.it.
[twitter-timeline id= username=veronicaclima]
Ultimi articoli di

Parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *