Apre l’Ostello Locride

Lo scorso anno la gara andata deserta. Poi la seconda gara. L’assegnazione a Goel e i danni subiti. Ecco come rinasce un bene confiscato

le-immagini-della-struttura-prima-di-proprieta-della-ndrangheta_1359673

L’Ostello Locride ha aperto al pubblico. Una bella notizia dopo tanti ostacoli: “stavolta – si legge nella nota – la ‘ndrangheta non l’ha spuntata”. Dopo l’imponente opera di ristrutturazione del bene confiscato che ha dato vita all’Ostello, la prima gara di affidamento gratuita ad enti non profit indetta dal Comune di Locri era andata deserta nello sconcerto generale. È a questo punto che entra in campo Goel che – sottoline ancora la nota – non ha avuto voluto permettere che “a prevalere fosse la paura” e così ha partecipato con determinazione alla seconda gara, vincendola.

Dieci giorni dopo l’annuncio dell’aggiudicazione ignoti hanno danneggiato la struttura (qui l’articolo), ma la risposta di Goel è stata anche questa volta determinata:ha infatti preso possesso della struttura con la consegna delle chiavi alla presenza delle autorità dello Stato.

Il 31 maggio hanno aperto l’Ostello: “stanno arrivando tante prenotazioni: con l’aiuto di tutti dobbiamo riempire la struttura tutto l’anno. La gente deve toccare con mano l’etica efficace!”.

La testata è nata nel 1978 con il nome di Ecologia (diventerà La Nuova Ecologia l'anno successivo) insieme ai primi gruppi ambientalisti... Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia
[twitter-timeline id=657236406335574016 username=lanuovaecologia]
Ultimi articoli di

Parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *