Alberate stradali, patrimonio da salvare

alberature_stradali1

I lunghi filari di grandi alberi che accompagnano le strade, in città come nelle campagne, svolgono funzioni importanti, spesso sottovalutate. Per restituire dignità a questi giganti delle strade, percepiti spesso solo come una minaccia alla sicurezza stradale, è stata istituita il 20 ottobre la Giornata europea delle alberate. Le Alberate ci regalano ombra, riducono l’inquinamento e le polveri sottili, riducono i livelli sonori, regolano la temperatura, producono ossigeno. Hanno un ruolo fondamentale nella conservazione della biodiversità e nel sostenere i terreni franosi. Nonostante tutto il patrimonio europeo e italiano delle alberate è in pericolo. Ogni anno vengono abbattute decine di migliaia di alberi, a fronte di nuove piantagioni largamente insufficienti per compensare le perdite.

“In Italia, nelle città come nei piccoli centri, le amministrazioni locali vedono troppo spesso nelle alberate un immotivato e oneroso capitolo di spesa – spiega Angelo Porta, Presidente del Circolo di Legambiente Valtriversa, da molti anni impegnato nella difesa delle alberate – A volte decidono per abbattimenti arbitrari e massicci che compensano piantando piccoli alberelli a crescita lenta incapaci di fornire ombra. Per far crescere un albero occorrono decine di anni, per eliminarlo bastano pochi minuti”.

Fuori dai centri abitati la situazione non è migliore, l’attuale interpretazione del Codice della Strada impedisce di alberare qualsiasi strada, anche una pista ciclabile, impedisce di reimpiantare gli alberi abbattuti per malattia, di ombreggiare le aree di servizio e sosta delle autostrade, di realizzare opere naturali di sostegno delle strade che permetterebbero con poca spesa di ridurre il rischio idrogeologico lungo i tratti di collina e di montagna. “È necessario – conclude Porta – che tutte le città si dotino di Regolamento del verde pubblico e che vengano approvate modifiche al Codice della Strada per salvaguardare le alberate esistenti e costruirne di nuove, a partire dalle strade secondarie dalle piste ciclabili e dai parcheggi”.
Per chi vuole difendere le alberate nel proprio comune, il circolo di Valtriversa ha messo a disposizione un manual in pdfe: Salviamo gli alberi lungo le strade italiane 

 

Ultimi articoli di

Parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *